domenica 16 ottobre 2011

RIDERE

S'immergono pensieri mentre voi cantate...
Cantate pure, fratelli; che il mal di pancia vi passi!
Io me ne sbatto e scrivo. Scrivo come mi pare io
e, non ho bisogno di leggere libri!

Me l'a detto poco fa lui, che forse, dice, fa il karaté.
Forse, non sa se se ne ricorderá quando lo fará.
Siamo tra il rosso e il celeste dei colori fantastici...
...Ci si é dimenticati di fare il cilom!

Si parla, si parla..., io penso e rido!
Mi fan troppo ridere i miei pensieri
ed é bello seguirli: mi fan troppo ridere
che neanche mi ricordo come e perché!

Forse fanno ridere solo a me:
é meglio ridere soli
e farlo ascoltare
a chi ti capisce...


XII-VI-MCMLXXIX ROMA -ITALY-



Safe Creative #1109290034302 Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.
Posta un commento