venerdì 15 agosto 2014

IL SOLE DISPREZZATO

Ti ricordi di questo sole?
Era per te, me lo avevi chiesto tu
con questi colori
e, appena finito di farlo
ti ho chiamata per fartelo vedere.
Ma tu mi dicesti che ti chiamavo per delle stronzate...
Ma ancora lo porto al collo, come un coglione...
Ma sta bagnato con l'acqua del Gange
e mi ricorda te
anche se con tristezza...
Ed è solo un ricordo triste
dei tanti disgusti che ho subito da te.
Ma non voglio rimproverarti e né averti rancori
anzi, mi fa ricordare te a cui amo tanto.
...Ma mi sorprende il fatto che non ti rammarichi
delle ferite che al mio cuore hai inciso
e, che tante volte ho perdonato
ma continui uguale con me
senza averti fatto assolutamente niente di male
ma solo voler darti amore
come voler darti questo sole
disprezzato 
che ancora porto al collo
con pena e rispetto per te
perché ti voglio bene
perché forse sei troppo distratta
dalle tue storie e sofferenze
e, la tua incoscienza ne è il risultato.

.
VIII-VIII-MMXIV  PISA  -ITALY-

.
Angelo Apolito,Lokus®,Poetapazzo

.
Angelo Apolito, Poetapazzo is licensed under a Creative Commons Reconocimiento-NoComercial-SinObraDerivada 3.0 Unported License. Creado a partir de la obra en pazzopoeta.blogspot.com. Permissions beyond the scope of this license may be available at
http://www.safecreative.org/user/1009040237802

Posta un commento